Where’s the nurse with that needle?

“Ecco vede – mi dice l’ortopedico – si tratta semplicemente di trasformare l’attività sportiva in attività motoria. Nuoti, vada in bici, faccia lunghe camminate e vedrà che tutto si sistemerà”.

Io penso: “Adesso ci manca solo che inizi a fare la tiritera sull’età, sul vivere lentamente, secondo ritmi più sostenibili… giuro che se attacca lo colpisco con quel posacenere di cristallo”. Ma in realtà ho già smesso di ascoltare: sto guardando una foto incorniciata alle sue spalle. Un cielo blu cobalto, una vetta montana innevata, lui in versione sci alpinista extreme. Lui e la sua attività motoria del cazzo.

Un po’ come quando vado dal dermatologo a farmi controllare i nei: “Prenda il sole solo al mattino – dice – protezione cinquanta, metta sempre la maglietta. Sa, il sole fa invecchiare la pelle…”. Mi dice, con la sua faccia di cuoio bruciato. Anche qui, sulla scrivania, altre fotografie: lui su una spiaggia dorata abbracciato a una donna visibilmente più giovane, non sua figlia, perché quella è immortalata su un’altra foto, probabilmente il giorno della laurea o del diploma di conservatorio. Pianoforte, of course.

Esco di lì e l’aria calda di un vento autunnale improvviso mi colpisce senza sorprendermi.

Mio padre che peggiora sensibilmente, i baffetti scuri sul viso di Tommaso, gli esami del sangue che sì sono sempre ottimi ma “comunque faccia a attenzione a quello che mangia…”, l’impercettibile maggiore frequenza con cui vado a pisciare, l’aver cambiato fascia anagrafica nei sondaggi anonimi e nei form di registrazione su internet.

Non ho paura di invecchiare. Mi viene solo da vomitare a pensarci.

Annunci

3 comments so far

  1. Francesca on

    Oggi un oculista con gli occhi visibilmente arrossati da lenti a contatto azzurre mi ha accusata di portare male le lenti a contatto… avevo troppo bisogno della ricetta per le medicine per sputargli in un occhio….

  2. cinzia costarelli on

    ..ti dirò ,anche a me viene da vomitare a pensare che stò invecchiando,poi penso a chi non ci riuscirà o a chi non c’è riuscito..e guardando lo specchio comincio a gradire la palpebra cadente e la nuova ruga sul viso. baci.

  3. pulici on

    sei sempre uno splendido quarantenne …daje! 😉


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: