Jets seem slower in Turin’s skies

Dalla finestra il panorama è squallido e metafisico. Sul tetto di un basso fabbricato il verde del muschio si allunga sul catrame. Il retro della casa di fronte conta almeno 20 condizionatori. A sinistra, una parete di mattoni porta i segni della guerra. Più in là, due alti condomini alterano la prospettiva, mettendosi di tre quarti. Sulle pareti prive di finestre ci sono strani e inquietanti disegni geometrici. C’è un bel sole e le rondini ruotano impazzite nel mattino.

Un aereo silenzioso attraversa il cielo, in alto a sinistra.

Mi sento il cugino sfigato di Raymond Carver.

E non ho nemmeno una bottiglia a cui attaccarmi.

Annunci

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: